CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NAV-SYSTEM S.P.A.

Nel testo che segue Nav-System S.p.a. è definita la “venditrice” e la ditta acquirente “l’Acquirente”. Quando si parla di “valore della vendita” si fa riferimento al prezzo totale.

  1. FORNITURA: La fornitura comprende solamente il materiale esattamente specificato nella proposta di vendita stilata dalla venditrice, ogni altra cosa non espressamente indicata è esclusa. Rimane a carico dell’Acquirente verificare che le quantità indicate dalla Venditrice siano rispondenti alle necessità reali. L’Acquirente, con l’accettazione dell’ordine, si assume ogni responsabilità circa le quantità e dimensioni dei materiali ordinati.
  2. DIRITTO DI RECESSO: La Venditrice ha facoltà di recedere, anche senza giusta causa, dal presente contratto fino a quando non ne sia iniziata l’esecuzione. Il diritto di recesso potrà essere esercitato anche dopo il pagamento di acconti e/o caparre; in questo caso le somme incassate dovranno essere restituite. In ogni caso nulla sarà dovuto come corrispettivo del recesso.
  3. TERMINI DI CONSEGNA: i termini di consegna devono intendersi come indicativi e servono soltanto come orientamento senza impegno per la Venditrice. Nel caso di sciopero, incendi, guasti ai macchinari, divieti di importazione, interruzione della fornitura di energia elettrica e di combustibili, carburanti o materiale prime, per cause indipendenti dal fatto della Venditrice, ed in qualsiasi caso di forza maggiore che impedisca o limiti il normale andamento della produzione, è in facoltà della Venditrice ridurre il quantitativo di merce venduta, protrarne l’epoca di spedizione o consegna o annullare la vendita nello stato in cui si trova, senza diritto per l’acquirente a compensi di sorta od al risarcimento del danno. Qualora per motivi indipendenti dalla volontà di Nav-System Spa il termine di consegna fosse posticipato di oltre tre settimane rispetto a quanto pattuito, la Venditrice si riserva la facoltà di aggiornare i prezzi dei prodotti ordinati al listino in vigore alla effettiva data di consegna.
  4. CONSEGNA: I manufatti, anche se venduti franco destino, viaggiano sempre a rischio e pericolo dell’acquirente. Scaduti i termini di consegna indicati in contratto, entro 15 giorni solari dal ricevimento dell’avviso di merce pronta, l’acquirente dovrà ritirare la merce o, in caso di consegna a destinazione dovrà richiedere la spedizione. Trascorso tale termine la Venditrice è esonerata da ogni responsabilità e all’acquirente verranno addebitati i costi di magazzinaggio, preventivamente stabiliti nella misura del 10% del valore della vendita, per ogni settimana di giacenza. La Venditrice si riserva inoltre il diritto di spedire i manufatti in porto assegnato all’Acquirente, o di depositarli a sue spese in un pubblico deposito. In ogni caso, otto giorni dopo dalla data di emissione dell’avviso di merce pronta, sarà emessa regolare fattura e decorreranno i termini di pagamento. In alternativa a quanto appena previsto sarà facoltà di NAv-System Spa, scaduti i 15 giorni solari dal ricevimento dell’avviso di merce pronta, comunicare all’acquirente la volontà di risolvere il contratto qualora la consegna della merce non avvenga nei successivi 15 giorni; in tale ipotesi di risoluzione l’acquirente sarà tenuto al pagamento di una penale pari al 35% (trentacinque per cento) del valore della vendita).
    g Consegna su container: In caso di consegna su container il cliente è tenuto a visionare le fasi di carico sulle casse. In assenza di supervisione da parte di un suo delegato l’acquirente si assume qualsiasi rischio derivante da cattivo carico o ancoraggio che possa danneggiare il materiale.
  5. IMBALLAGGI: La merce viene usualmente consegnata con imballi o protezioni standard e con un film protettivo su entrambi i lati del pannello (un solo film se in caso di pannello monolamiera. Imballaggi diversi possono essere forniti esclusivamente su richiesta dell’acquirente ed addebitati in fattura. Nel caso in cui l’acquirente chieda un solo film o nessuno, il compratore accetta il rischio dei danni eventualmente derivanti dal mancato imballo o protezione o della insufficienza dello stesso.
  6. TOLLERANZE: l’Acquirente accetta le tolleranze Nav-System Spa di seguito riportate:± 0,1 mm per lo spessore dei supporti metallici e ± 15% kg/mc per la densità totale del poliuretano. L’Acquirente accetta le norme di movimentazione e scarico,riportate nei cataloghi della venditrice, nonché le istruzioni di uso, montaggio e manutenzione e le schede tecniche e di sicurezza fornite dalla Venditrice, che dichiara fin d’ora di conoscere.
  7. PAGAMENTI: I pagamenti dovranno essere effettuati presso la sede della Nav-System S.p.a. in Piazzale Sraffa 45- Cesena (FC). Per pagamenti effettuati in ritardo verranno addebitati interessi di mora pari al 14% (quattordici per cento) a decorrere dalla data di scadenza del termine convenuto.
  8. ACQUISTI DA TERZI: Nav-System S.p.a. è autorizzata ad acquistare agendo per nome e conto dell’Acquirente, i materiali oggetto del presente contratto, da altre società controllate e/o collegate, le quali emetteranno fattura direttamente nei confronti dell’Acquirente. Nav-System S.p.a. garantisce comunque tutta la fornitura ed il costo globale sarà quello convenuto nella presente scrittura.
  9. DECADENZA DAL BENEFICIO DEL TERMINE: In caso di mancato pagamento di una nota o fattura l’Acquirente decade dal beneficio del termine e la Venditrice sarà autorizzata a sospendere l’esecuzione del presente contratto così come di altri contratti in atto fra le parti. La medesima facoltà è riconosciuta nel caso in cui la Venditrice venisse a conoscenza dell’esistenza di protesti di titoli, nonché dell’avvio di procedure giudiziarie monitorie ordinarie, concorsuali anche extragiudiziali a carico dell’Acquirente o comunque qualsiasi notizia circa la diminuita solvibilità dello stesso.
  10. CONDIZIONE RISOLUTIVA ESPRESSA: E’ facoltà di Nav-System S.p.a. cedere pro soluto i crediti sorti a suo favore in relazione al presente contratto ad una società di factoring. Rimane inteso che qualora la suddetta cessionaria, in corso di esecuzione del contratto, revochi l’affidamento concesso in relazione all’Acquirente, ciò costituirà motivo di risoluzione del contratto ex art. 1353 c.c. dal momento in cui l’Acquirente ne riceverà comunicazione da Nav-System S.p.a.; in quest’ultimo caso l’Acquirente sarà tenuta al pagamento dei materiali forniti fino a tale momento, in base ai prezzi e alle modalità di pagamento indicati in contratto.
  11. IMPROPONIBILITA’ DI AZIONI OD ECCEZIONI: Nessuna contestazione potrà essere sollevata dall’Acquirente, né in via di azione, né in via di eccezione, se prima non avrà avuto luogo il pagamento delle rate del prezzo o di ogni altro debito scaduto (interessi, IVA ed ogni altro accessorio).
  12. CAPARRA: Salvo diversa previsione, le somme versate dall’Acquirente al momento della conclusione del contratto e/o prima dell’inizio dell’esecuzione, devono intendersi pagate a titolo di caparra; resta escluso il diritto dell’Acquirente ad esigere il doppio della caparra in caso si inadempimento o recesso della Venditrice.
  13. RISERVA DI PROPRIETA’: Rimane inteso che sulla merce venduta grava la riserva di proprietà prevista dall’art. 1523 C.C., per cui la Venditrice ne rimane l’esclusiva proprietaria fino all’integrale pagamento del prezzo. In caso di risoluzione del contratto per inadempimento dell’Acquirente, la Venditrice potrà reclamare le somme eventualmente già incassate a titolo di indennità.
  14. GARANZIA E RECLAMI: i reclami o le contestazioni di vizi dovranno essere proposti per iscritto a mezzo racc. a/r alla Venditrice entro 7 giorni dalla consegna del materiale, intendendosi l’acquirente decaduto, dopo tale termine, da ogni diritto alla garanzia per vizi e/o per mancanza di qualità e/o per difformità dei manufatti venduti. Per i manufatti rivestiti con materiale organico, la garanzia relativa al rivestimento stesso viene assolta, a scelta della Venditrice, come segue: mediante esecuzione di opere di ripristino da parte della Venditrice, oppure con il concorso alle spese di ripristino per un importo non superiore a tre volte il prezzo originario del rivestimento organico affetto da vizi; l’importo del concorso spese come sopra denominato, sarà progressivamente ridotto proporzionalmente al periodo di utilizzo del prodotto consegnato. Per le superfici metalliche senza rivestimento organico, non viene rilasciata alcuna garanzia, ai di fuori della loro corrispondenza alle norme in vigore; la Venditrice è esonerata da ogni responsabilità relativa all’insorgere di fenomeni dl ossidazione, trattandosi di fenomeni probabili. La garanzia non sarà rinnovata alle parti riparate. Qualora il reclamo sia tempestivo e fondato, l’obbligo della Venditrice è limitato alla sostituzione della merce riconosciuta corrispondente, nello stesso luogo della consegna originaria, previa la restituzione di questa, escluso qualsiasi diritto da parte dell’Acquirente di chiedere la risoluzione del contratto di fornitura od il risarcimento dei danni. I reclami per vizi palesi o ammanchi devono essere rilevati direttamente al conducente o vettore ed annotati sui documenti di trasporto all’atto della ricezione della merce. La merce che presenta vizi palesi non deve essere utilizzata dall’Acquirente, in difetto l’Acquirente decade da ogni garanzia La Venditrice non si assume alcuna responsabilità e la garanzia sul prodotto si ritiene decaduta se nel magazzinaggio, manipolazione e impiego dei materiali non si osservano le avvertenze tecniche e specifiche della Venditrice – che l’Acquirente dichiara di conoscere - nonché i normali usi e procedimenti più idonei al caso. E’ altresì esclusa ogni responsabilità della Venditrice nel caso di imperfezioni della merce che si risolvano in semplici inestetismi che non ne inficino la qualità. L’eventuale sostituzione avverrà franco fabbrica Italia, escluso qualsiasi spesa di trasporto/dogana e quant’altro occorrente per l’invio di merce in cantiere. Qualora le contestazioni dovessero risultare infondate, la Venditrice addebiterà le spese dei sopralluoghi e di eventuali perizie anche di terzi.
  15. RECESSO DELL’ACQUIRENTE: L’annullamento dell’ordine comporta per l’Acquirente un onere risarcitorio preventivamente determinato nella misura del 35 % (trentacinque per cento) del “valore della vendita”, salvo richiesta di maggiore danno nel caso in cui la Venditrice abbia già acquistato materiali specifici o abbia già prodotto, anche in parte, i materiali.
  16. MODIFICHE CONTRATTUALI: Il presente contratto annulla e sostituisce ogni altra precedente intesa eventualmente intervenuta tra Nav-System Spa e il Cliente in ordine allo stesso oggetto e costituisce la manifestazione integrale degli accordi conclusi tra le parti. Eventuali modifiche od integrazioni del presente contratto non hanno alcun valore se non stipulate per atto scritto.
  17. CLAUSOLA COMPROMISSORIA: Il presente contratto è disciplinato dalla legge italiana. Qualunque controversia dovesse sorgere tra le parti in merito alla esistenza validità, efficacia, interpretazione, estinzione, esecuzione e risoluzione del presente accordo o sua modificazione, sarà decisa in base ai seguenti criteri:
    • se l'iniziativa verrà presa da Nav-System S.p.a. questa potrà scegliere, a suo insindacabile giudizio, se adire il Collegio Arbitrale oppure l'Autorità Giudiziaria ordinaria;
    • se l'iniziativa verrà presa dalla Controparte, questa dovrà rivolgersi ad un Collegio Arbitrale; anche in questo caso sarà facoltà della Nav-System S.p.a. accettare il collegio arbitrale oppure adire l'Autorità Giudiziaria ordinaria dandone notizia alla Controparte entro 20 giorni dal ricevimento di comunicazione scritta in cui la controparte dichiara di voler costituire un Collegio Arbitrale. Qualora venga costituito il Collegio Arbitrale, questo giudicherà osservando le norme del C.P.C. concernenti l'arbitrato rituale. Il Collegio avrà sede in Cesena e sarà formato da tre membri designati uno da ciascuna delle parti ed il terzo dai due arbitri così nominati; in caso di dissenso sulla designazione il terzo arbitro verrà nominato dal Presidente del Tribunale di Forlì-Cesena.
  18. FORO COMPETENTE: Nel Caso in cui Nav-System S.p.a. decida di adire l’Autorità Giudiziaria, così come nei casi di in operatività e/o inefficacia della Clausola Compromissoria, nonché ogni qualvolta vi sia pratica impossibilità di svolgere l’arbitrato, sarà esclusivamente competente il foro di Forlì-Cesena (FC).